Ruote da Sotto (Undershot)

Da utilizzare quando siamo in presenza di una portata fino a 3m cubi/sec. e con salti sotto 1.5 m. Ruota di sotto

E’ l’unica tecnologia che può trasformare tali salti di altezza così limitata in energia permettendo rendimenti fino al 60% a cui si devono aggiungere i rendimenti procurati dalle trasmissioni, dal generatore e dalle parti elettriche

E’ il più antico tipo di ruota verticale con un tipo di rotazione generata attraverso la leva prodotta dall’’acqua sulle pale del fondo della ruota. Per tale motivo queste tipologie ottengono scarso vantaggio dal salto e sono più adatte ai flussi poco profondi in pianura .

Questa tipologia di ruota richiede sempre limitate opere civili ed è alloggiata nel canale, dotata da una griglia di sicurezza da 15/20 cm. e di un vano per i quadri elettrici Come tutte le ruote al variare della portata non occorre effettuare regolazioni e produce un rendimento pressoché costante fino al 20% della portata di progetto.

Esistono anche tre varianti di questa ruota che prendono il loro nome di chi le ha progettate: la ruota Poncelet, la ruota Sagebien e la ruota Zuppinger;

I principali vantaggi per l’utilizzo di queste ruote riguardano il fatto che sono un po’ meno costose di altre tipologie, più semplici da costruire, e hanno minore impatto ambientale, in quanto non creano grandi modifiche al fiume.

Gli svantaggi riguardano invece da una parte una minore efficienza poiché generano minor energia e dall’altra è che tali ruote possono essere utilizzate solamente quando la portata può fornire una coppia sufficiente.

Le ruote di sotto sono anche adatte per l’installazione su piattaforme galleggianti a volte installate immediatamente a valle di ponti o dove la restrizione del flusso aumenta la velocità della corrente.